Lampade anti insetti: sono efficaci davvero?



Nel mondo dei prodotti della disinfestazione, in particolare per quanto riguarda le zanzare, esistono numerosi rimedi per allontanare o eliminare questi fastidiosi insetti volanti. Alcuni sono naturali e non sempre risultano efficaci; altri sono chimici e non tutti desiderano o possono impiegare degli insetticidi per disinfestare certi ambienti. Così sono sorti molteplici dispositivi elettrici antizanzare negli ultimi anni, da quelli che necessitano solo di una presa e si trovano al supermercato a delle trappole dotate di neon e cartoncino collante note anche come lampade cattura insetti.

Le lampade antizanzare o anti insetti

Le lampade antizanzare sono il mezzo più gettonato per combattere gli insetti volanti estivi, principali disturbatori – assieme al caldo – delle notti insonni dovute ai pruriti, nonché colpevoli di impedire qualunque attività persino di giorno per via delle loro punture fastidiose urticanti. Per rimediare a questo problema fastidioso che si ripresenta ogni estate, sono stati lanciate sul commercio tantissime soluzioni differenti, dalle lozioni, le pomate e i repellenti spray, gel o in cerotti da applicare sulla pelle ai braccialetti da portare al polso, passando per gli insetticidi chimici o naturali.

Addirittura sono stati inventati dei vestiti in grado di tenere lontane le zanzare, oltre alle candele e i zampironi alla citronella, i fornelletti, le piastrine e via dicendo.

Eliminare gli insetti per sempre

Ma il problema non si risolve mai efficacemente del tutto perché il mondo pullula di zanzare, specialmente in certi ambienti che sono il loro habitat ideale. Ecco perché le lampade anti insetti sono un prodotto molto venduto da marzo a settembre, il periodo in cui si rivelano più utili.

Sulla loro efficacia le sono opinioni sono positive: secondo le recensioni online la lampada antizanzare fa efficacemente il suo lavoro e consente di godere di una casa completamente sgombera dagli insetti fastidiosi. Potranno pure annidarsi e nascondersi tra tendaggi e mobili durante la mattina, per poi uscire alla notte, quando è più fresco; i raggi ultravioletti li distrarranno e attrarranno e una volta vicini ai neon della lampada, rimarranno attaccati al cartoncino collante. Il sogno di riposare senza lenzuola potrà divenire realtà!

Posizionamento e uso delle lampade anti insetti

Non mancano le persone che hanno dubbi sul ricorrere a questo metodo per tenere lontane le zanzare dalla casa per questioni di sicurezza. In molti temono di acquistare un dispositivo simile perché ci sono dei bambini in casa e non la ritengono sicura in questo senso, ma a questo problema si può ovviare semplicemente posizionando le lampade antizanzare in alto, appese a ganci oppure ben fissate sopra i mobili alti, dove i più piccoli non possono arrivare.

Un’altra presenza casalinga che limita l’acquisto di lampade antizanzare sono gli animali domestici,  ma anche per loro vale lo stesso discorso del posizionamento: se la lampada è situata in un luogo inaccessibile, ovvero in alto, oppure è appesa non può succedere assolutamente nulla, l’importante è che non sia raggiungibile.

Da varie testimonianze, recensioni e interviste, comunque risulta che la lampada cattura insetti sia uno dei prodotti più utilizzati in estate per liberare le abitazioni, ma anche i giardini, i cortili, le terrazze e i balconi dalla presenza di questo insetto terribile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *