Parco Formentano

Tra corso XXII Marzo e viale Umbria, davanti alla stazione di P.ta Vittoria, si trova il Parco Formentano, che occupa interamente i 70.000 mq di Largo Marinai D’Italia. Quest’ultimo era anche il nome del Parco fino al 1987, anno in cui venne intitolato a Vittorio Formentano, fondatore dell’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue). L’area in cui sorge è di un certo rilievo storico e pittoresco: in passato, infatti, era occupata da un fortino austriaco, fatto costruire da Radetzky nel 1848 dopo le Cinque Giornate di Milano, ed ospitaval’antico Verziere, divenuto nel 1911 Mercato Ortofrutticolo. Nel 1954, quando il Mercato venne trasferito in via Vismara, fu realizzato il parco su progetto dell’architetto Caccia Dominioni, salvando l’area dalla speculazione edilizia.

Il Parco oggi è famoso soprattutto per la presenza al suo interno della Palazzina Liberty, così detta per via delle decorazioni in ceramica e rilievi floreali che la adornano. La Palazzina, che ai tempi del Mercato fungeva da Bar Centrale dove gli ortolani si ristoravano al termine della giornata di lavoro, è l’unica sopravvissuta degli edifici originari della piazza. Dal 1974 al 1980 svolse un ruolo di rilievo nella vita della città, ospitando gli spettacoli teatrali di Dario Fo e del suo circolo “la Comune“, ed è tutt’oggi sede di eventi culturali e serate musicali.
Il Parco è a pianta rettangolare, attraversato da numerosi vialetti che si intrecciano tra una notevole varietà di alberi. Vi si trovano anche una giostra per bambini, una vasca, un ponticello, e il Monumento ai Marinai d’Italia caduti nella II Guerra Mondiale, opera dello scultore Francesco Somaini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *