Cose da fare e vedere in Sardegna

La Sardegna è una terra ricca di paesaggi naturali e cultura, rappresentando una delle regioni più interessanti e diversificate del panorama italiano e mediterraneo. La posizione centrale nel Tirreno e la vicinanza alla Spagna, all’Italia e alle coste africane hanno reso l’isola, nel corso della storia, un punto strategico per le mire di vari re e sovrani, che hanno a loro volta lasciato nell’identità sarda caratteristiche della proria cultura, andando così a creare melting pot culturale unico nel contesto europeo.

Oltre alle influenze dei continenti europeo e africano, la cultura del popolo sardo è ancora oggi radicalmente ancorata all’epoca nuragica e fenicia, ed è stata aiutata a mantenere queste radici grazie alla posizione geopolitica relativamente isolata.

Da decenni la Sardegna è meta ambita di turisti, italiani e stranieri, che trovano sull’isola un ambiente naturale e storico ma ben organizzato per, appunto, i servizi turistici.

I migliori siti turistici

La Sardegna è rinomata nel panorama internazionale soprattutto per le spiagge e l’acqua cristallina. Dalla costa smeralda alla costa paradiso, tutte le coste della Sardegna sono degne di essere classificate tra le coste balneabili migliori d’Italia, se non tra le migliori nel mondo.

Il turismo storico non può poi fare a meno delle visite nell’entroterra, dove si possono trovare resti di nuraghi, alcuni conservati in perfette condizioni, di varie tipologie e dimensioni e un tempo dimora delle popolazioni indigene nuraghe. Oltre a questo, si possono trovare anche i resti della civiltà fenicia e romana, di cui sono ancora rintracciabili i resti in alcuni siti archeologici di importanza storica e culturale inestimabile, come l’Anfiteatro romano di Cagliari.

Spostandosi sulla costa ovest ci si ritrova nella bellissima Alghero, luogo dove la cultura sarda e italiana si intersecano con quella catalana: questa città è infatti conosciuta come la Barcellona d’Italia, con vie scritte in ligua italiana e catalana e il dialetto che ricorda strettamente la lingua parlata in Catalogna.

I turisti naturalistici trovano in Sardegna il luogo ideale per le proprie vacanze: sia nell’entroterra (con le varie colline e la vetta del monte Gennargentu), sia sulle isole (l’Asinara, la Maddalena e La Caprera tra le altre) che sulle coste e sotto il mare, la Sardegna racchiude in sè dei veri e propri tesori naturali, custoditi in molti casi sotto parchi nazionali e alcuni protetti addirittura dall’Unesco.

Le grotte presenti sull’isola, poi, non fanno che incrementare la bellezza del paesaggio e rendere le vacanze uniche per chiunque stia cercando un contatto puro e verace con la natura: tra le più famose le grotte del Nettuno (raggiungibili anche a piedi) e le grotte del Blu Marino (visitabili esclusivamente via mare, con crociera o navetta).

Una cucina tipica, semplice ma spettacolare

Per i turisti più golosi, la Sardegna ha da offrire molto anche dal punto di vista enogastronomico.

L’isola è famosa tanto per i liquori quanto per i vini: tra i migliori vini di Sardegna troviamo il Vermentino di Gallura, il Cannonau, il Carignano del Sulcis e molti altri ancora, tipici dei vari luoghi sardi e diversi tra loro, data la differenza del terreno da est a ovest e da nord a sud. Tra gli alcolici più famosi, impossibile non soffermarsi sul mirto e il filu de ferru: il liquore di mirto, prodotto in tutta l’area mediterranea e soprattutto in Sardegna, dove le piante crescono spontaneamente rigogliose, altro non è che un alcolico ricavato dalle bacche di mirto, una pianta aromatica arbustea abbondante sull’isola; il filu de ferru è, invece, un’acquavite ricavata dalle vinacce sarde, accuratamente scelte tra le migliori.

In gastronomia, poi, la Sardegna regala alcuni tra i piatti più famosi in Italia: dai piatti di terra (dai culurgiones alla suppa cuata) a quelli di mare (dai vari frutti di mare ai piatti più caratteristici, come le attinie o la burridas), c’è tanta scelta per tutti i gusti.

In conclusione, la Sardegna rientra sicuramente tra le mete turistiche da visitare almeno una volta nella vita, anche se la varietà dei paesaggi e delle culture rendono indispensabile un’immersione completa nelle varie sfaccettature dell’isola. Dai turisti in cerca di relax agli avventurieri, la Sardegna soddisferà ampiamente qualsiasi desiderio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.