Consigli per una vacanza in Salento

Salento protagonista nelle vacanze degli italiani

La pandemia di Covid-19 sembra aver accentuato negli Italiani la voglia di vacanze al mare. A tal proposito, il Salento si propone anche quest’anno come protagonista assoluto tra le mete più ambite, e questo grazie alle sue spiagge bianche e all’acqua cristallina che bagna le sue coste.

Grazie al rilassamento delle restrizioni dovute al rischio di contagio, sempre più persone stanno cercando alloggio in questi giorni per trascorrere almeno una settimana di vacanza in Salento. Su barbarhouse si può scegliere tra diverse location quella che fa maggiormente al caso nostro. Ma andiamo a parlare assieme di alcuni informazioni che possono rivelarsi utili a tutti coloro che verranno in vacanza in questo periodo.

Scelta dell’alloggio

Partiamo parlando proprio della scelta dell’alloggio. Se siamo un gruppo numeroso di amici o familiari, allora potremmo optare per una scelta più “di lusso”, come una villa con piscina. Quando si è in tanti si può sfruttare l’occasione per dividere le spese ed avere a disposizione una location esclusiva rilassante e riservata tutta per sé.

Altri ancora hanno intenzione di visitare ogni giorno una spiaggia diverse. Questa possibilità è piuttosto fattibile grazie alla conformazione stessa del territorio, che consente di raggiungere praticamente ogni punto sulla costa in relativamente poco tempo. Se queste sono le nostre intenzioni allora potremmo valutare di affittare una casa nell’entroterra, in un punto strategico che ci permetta di raggiungere facilmente i punti di interesse che intendiamo visitare.

La scelta della spiaggia

Difficilmente rimarremo delusi dal mare di questa zona. Ogni spiaggia comunque ha la sua conformazione, e queste differenze potrebbero spingerci a preferirne una piuttosto che un’altra.

Oltre alle spiagge più conosciute, che vengono prese d’assalto dai turisti, ce ne sono altre meno inflazionate ma non per questo altrettanto belle. La spiaggia del Frascone, di Torre Uluzzo, o di Torre Suda sono dei perfetti esempi di spiagge che non sono celebri per i servizi offerti ma che non ci faranno sgomitare con altri turisti e ci permetteranno di bagnarci in un mare da favola, immersi nella natura selvaggia ed incontaminata.

Un’altra variabile di cui tener conto è la composizione stessa della spiaggia, che potrebbe essere sabbiosa o rocciosa. Cosa preferiamo? La roccia offre senza dubbio un paesaggio marino più vario, ricco di insenature e grotte sommerse, e tende ad attirare un maggior numero di pesci che si avvicinano agli scogli per nutrirci. Tra le spiagge rocciose più belle troviamo quelle nella zona di Castro, Tricase, o di Marina di Nardò. Lo svantaggio degli scogli è che difficilmente si riesce a trovare un posto all’ombra. Le rocce tendono inoltre ad essere particolarmente irregolari, rappresentando un pericolo per i più piccoli, e quindi non sempre queste zone sono consigliabili per le famiglie.

Chi ama le distese di sabbia bianca, comode, spaziose e con tutti i servizi a portata di mano, potrebbe scegliere la zona di Punta Prosciutto, di Baia Verde a Gallipoli, Punta della Suina o dei Laghi Alimini sul versante adriatico. Molte di queste spiagge presentano delle pinete alle loro spalle, che offrono un gradevole riparo nelle ore più calde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *