Denti sporgenti: ecco come ho risolto il mio problema e sono tornato a sorridere

Il fatto di avere i denti storti o sporgenti ti fa sentire in imbarazzo? Ti capisco perfettamente, perché fino a poco tempo fa avevo il tuo stesso problema e per me era diventata una vera e propria ossessione. Mi vergognavo talmente tanto della mia dentatura che ormai non sorridevo nemmeno più, tanto mi ero abituato a non farlo per nascondere il mio difetto. L’idea di mettere un apparecchio ortodontico, naturalmente, non mi piaceva affatto perché non volevo compromettere ancora di più il mio sorriso. Rimpiangevo dunque di non essermi posto il problema da ragazzo, perché quando si diventa adulti diventa tutto decisamente più difficile.

Per mia fortuna però un mio caro amico un giorno mi ha suggerito di contattare lo studio del dott.Virzì e mi sono rivolto a questo ortodontista a Milano nella speranza che riuscisse a propormi una soluzione meno invasiva. È stato proprio quello che è accaduto: lo specialista mi ha consigliato l’apparecchio invisibile, che non sapevo nemmeno esistesse, e nel giro di qualche mese la mia vita è cambiata! Ti spiego però nel dettaglio di cosa si tratta.

    1. Apparecchio invisibile: cos’è e come funziona

L’apparecchio invisibile non è altro che un apparecchio trasparente, composto da una serie di mascherine che vengono realizzate dallo specialista dopo aver preso l’impronta dei denti del paziente. Chiamate anche aligner, queste mascherine sono praticamente invisibili da lontano e appena percettibili a distanza ravvicinata, dunque non impattano sul sorriso dal punto di vista estetico.

Parliamo di un apparecchio mobile e non fisso, che è possibile togliere per lavare i denti ad esempio oppure per mangiare se non ci si sente a proprio agio.

Le mascherine devono essere sostituite ogni 2 settimane circa perché spostano in modo molto lento e graduale la dentatura, per riuscire ad allineare il sorriso e correggere eventuali sporgenze o storture.

    1. Quanto va tenuto l’apparecchio invisibile

La durata del trattamento con l’apparecchio invisibile varia da paziente a paziente, come mi ha spiegato sin da subito lo specialista al quale mi sono affidato. Nel mio caso, per correggere la sporgenza dei miei incisivi ci è voluto un anno e devo dire che non l’ho vissuto con disagio, anzi. Ero felice perché ogni 2-3 settimane vedevo dei piccoli miglioramenti e quando è arrivato il momento di togliere l’apparecchio mi sono sentito davvero soddisfatto.

In generale, a seconda dei casi e della gravità del difetto da correggere, l’apparecchio invisibile va tenuto dai 6 ai 18 mesi.

    1. Perchè consiglio l’apparecchio invisibile

Se anche tu hai il problema dei denti storti o sporgenti, ti consiglio di prendere in considerazione questa opzione perché non si tratta di un apparecchio ortodontico classico. Le mascherine sono completamente indolore, trasparenti e dunque non impattanti a livello estetico, semplici da togliere ogni volta che vuoi pulire i denti o mangiare. Senza nemmeno accorgertene, potrai tornare a sorridere fiero dei tuoi denti e non ti sembrerà vero, te lo assicuro. È bello non doversi più preoccupare dei propri difetti e sentirsi del tutto liberi di ridere senza tenere la mano davanti alla bocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *