Come mantenere il parquet in perfetto stato

Il fascino senza pari del parquet

Il parquet è da sempre sinonimo di eleganza e calore, caratteristiche tipiche del legno, un materiale vivo dal fascino intramontabile. Possiamo pensare che montare un simile pavimento in casa richieda un’eccessiva attenzione, ma non è proprio così.

E’ vero, ci saranno alcune accortezze da attuare ma ciò non toglie che potremo comunque goderci la nostra casa senza cadere in paranoia. I parquet moderni inoltre sono più resistenti di quelli di una volta, che si graffiavano e rovinavano molto facilmente. Questo per via dei trattamenti all’avanguardia cui vengono sottoposti.

I segreti di un parquet perfetto

Partiamo parlando del montaggio. Un montaggio a regola d’arte è la base per evitare l’usura anticipata del parquet. Chiamare un parquettista Roma qualificato ci consentirà di avere un pavimento ben livellato e meno predisposto ai segni di usura.

Un concetto fondamentale è che le pulizie dovrebbero avvenire più frequentemente di quanto avviene per altre tipologie di pavimentazione. In questo modo andremo ad evitare l’accumulo di residui solidi di sporcizia che andrebbero a graffiare o scalfire la superficie.

Piuttosto che pulire con scopa e paletta, utilizziamo un aspirapolvere con setole morbide o in alternativa una scopa con panno in microfibra che attira e rimuove lo sporco anche dalle fessure.

Il lavaggio può avvenire con un panno umido ma non inzuppato. Utilizzeremo la stessa procedura per pulire un qualsiasi pavimento avendo cura di non impiegare troppa acqua, vista la natura porosa del legno. Passiamo lo straccio seguendo il verso delle venature del legno, se possibile.

L’utilizzo dei prodotti chimici è consentito, purché si tratti di detersivi specialmente ideati per il parquet. Questi prodotte sono di solito meno aggressivi e non incidono sul tono naturale del legno o sulla vernice in superficie.

Di tanto in tanto possiamo utilizzare anche dei prodotti nutrienti come la cera o degli oli specifici che andranno ad esaltare ancora di più il tono e le venature proprie del legno. Prima di farlo, però, chiediamo consiglio al nostro fornitore e leggiamo attentamente le istruzioni di utilizzo riportate sull’etichetta del prodotto.

Possiamo attuare anche delle precauzioni che ci impediranno di rovinare anzitempo le superfici. Quando veniamo dall’esterno, prendiamo l’abitudine di togliere le scarpe e di indossare delle pantofole da casa. Facendo così eviteremo di portare in casa non solo una notevole quantità di germi, ma anche di graffiare il pavimento con sassolini o altri piccoli elementi solidi incastrati nella suola delle scarpe.

Se abbiamo un cane, tagliamo e limiamo le sue unghie, in modo che possano fare meno danno possibile mentre passeggia per casa.

Periodicamente potremo contattare un professionista specializzato che può far tornare il parquet al suo splendore originale. A seconda della profondità e della gravità dei segni di usura, attuerà un piano per eliminare questi segni e ridonare tono e colore al parquet. I trattamenti di manutenzione possono prevedere la levigazione, la piallatura, lo stuccaggio e la verniciatura in loco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *