Come scegliere il nuovo fornitore di energia

Quando si decide di cambiare il proprio fornitore di energia i motivi possono essere diversi. Molte persone decidono di affidarsi ad un nuovo provider dopo un trasloco, altre invece, desiderano un piano che si adatti meglio alle loro esigenze. Tale scelta non va presa mai alla leggera in quanto ci sono molto fattori da tenere in presente. Scopriamoli insieme

Perché cambiare fornitore di energia

Prima di parlare dei fattori da tenere a mente durante la scelta del proprio fornitore di energia, è importante rispondere ad una domanda: “Perché dovrei cambiare compagnia elettrica?”. Molte persone decidono di cambiare perché desiderano un piano energetico a tasso fisso. La bolletta che varia di mese in mese potrebbe infatti sembrare imprevedibile e rischiosa. Sorgenia (uno dei principali operatori del mercato libero dell’energia elettrica in Italia), ad esempio, dà la possibilità di attivare il prezzo fisso in bolletta per 24 mesi.

Un altro motivo riguarda ovviamente il prezzo. Siete alla ricerca di un piano più conveniente che si adatti meglio al vostro budget? Cambiare fornitore di energia può offrire l’opportunità di selezionare un nuovo piano più vantaggioso e più competitivo.

Molte persone, inoltre, desiderano cambiare provider per questioni legate all’ambiente. Se state cercando di essere più ecologici e sostenibili, prendete in considerazione la scelta di un piano che offra energie rinnovabili.

Infine, un altro motivo che spinge a cambiare provider è legato all’insoddisfazione nei confronti dell’attuale fornitore: siete alla ricerca di un servizio clienti migliore, di diverse opzioni di piano o avete solo bisogno di un cambiamento? L’unica soluzione in questi casi è guardarsi intorno e vagliare altre proposte.

I fattori importanti da tenere in considerazione

Ecco le cinque cose principali da considerare quando si sceglie un nuovo fornitore di energia:

Controllate i costi extra: il prezzo offerto nel piano include un’imposta statale sulle vendite o altre tasse, oneri o commissioni? Se il fornitore vi presenta le informazioni in modo chiaro, questi dati dovrebbero essere prontamente disponibili.

Analizzate i vostri costi attuali: una volta compreso nel dettaglio il costo dell’energia per la vostra casa o la vostra piccola impresa, sarete più preparati a scegliere un nuovo fornitore di energia che soddisferà le vostre esigenze. Prima di esaminare i prezzi di altri fornitori, il consiglio è quello di esaminare le ultime bollette.

La storia del fornitore: cercate di scoprire se la società di energia che vi interessa presenta una storia ben consolidata e gode di una buona reputazione. Nel primo caso vi basterà fare una breve ricerca online. Nel secondo caso, è fondamentale leggere le recensioni online degli utenti.

Cercate un servizio clienti affidabile: esso è fondamentale in quanto permette di risolvere eventuali problematiche. Anche in questo caso, l’unico modo capire se una società di energia offre un buon servizio assistenza è consultare le recensioni dei suoi clienti.

Fate un po’ di calcoli: cercate di trovare tariffe adatte al vostro budget. Scoprite quali potrebbero essere i vostri potenziali risparmi ed esaminate attentamente i prezzi e i piani, nonché i termini e le condizioni del piano che state considerando.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *