Cose da sapere prima di viaggiare negli Stati Uniti

Segnali di ripresa per tornare a viaggiare in America

Gli Stati Uniti continuano ad esercitare un grande fascino su noi italiani. Sappiamo tutti che il perdurare della pandemia continua ad influire sulla libertà di viaggio delle persone. In questo momento, infatti, solamente chi risponde ad una serie di requisiti ben specifici può recarsi negli Stati Uniti dall’Italia.

Ma la ripresa dei voli tra Milano e gli Usa annunciata e messa in atto dalla compagnia Emirates viene vista come un segnale di speranza che a breve le cose possano iniziare a cambiare. In attesa che tutto torni alla normalità, e fiduciosi che grazie ai vaccini non dovremo aspettare ancora molto per ritornare a viaggiare liberamente, andiamo a vedere quali sono le cose che dovremmo sapere per preparaci a viaggiare in America.

Preparare la documentazione necessaria

Per gli Italiani le cose non sono così complicate come lo erano una volta. Oggi infatti i documenti indispensabili per entrare in America sono essenzialmente due: il passaporto e l’ESTA. Il passaporto va richiesto presso la locale stazione di polizia. Cerchiamo di ottenerlo con largo anticipo rispetto al volo, visto che potrebbero servire anche alcune settimane.

Viaggiare in USA con gli ESTA è obbligatorio. L’ESTA altro non è che un visto elettronico che si può richiedere attraverso una piattaforma dedicata. Bisognerà completare online dei moduli, rispondendo ad alcune domande anche piuttosto specifiche. Se siamo stati in passato in uno dei paesi considerati poco amichevoli nei confronti degli States, allora potrebbe rivelarsi necessario fornire ulteriori delucidazioni. In genere, comunque, questa certificazione elettronica si può ottenere in poche ore.

Assicurazione sanitaria

Non dimentichiamo che negli Stati Uniti la sanità è privata, e pertanto in caso di emergenza potremmo ritrovarci a dover pagare un conto salatissimo. Per beneficiare delle cure necessarie in caso di emergenze improvvise senza dilapidare i nostri risparmi, faremo bene a procurarci un’assicurazione sanitaria adatta alle nostre esigenze specifiche ed al periodo di tempo che intendiamo trascorrere su territorio americano.

Prese di corrente

Le prese di corrente sono diverse da quelle europee, e pertanto dovremo portare con noi degli adattatori acquistabili su internet, in modo da poter ricaricare ed utilizzare tutti i nostri dispositivi elettronici.

Carte di credito

Se abbiamo intenzione di noleggiare un’auto, ricordiamoci che non sarà sufficiente presentare una carta prepagata, ma avremo bisogno di una carta di credito. In questo modo, infatti, l’agenzia di noleggio potrà decurtare dal nostro plafond eventuali sanzioni o pedaggi anche nelle settimane successive dopo la consegna dell’auto.

Patente internazionale

In quasi tutti gli Stati sarà possibile condurre un veicolo semplicemente con la patente di guida italiana. Sarà comunque meglio verificare che negli Stati che intendiamo transitare non sia necessaria anche la patente di guida internazionale, che potremo ottenere presso un ufficio ACI o direttamente presso la motorizzazione.

Operatore telefonico

Contattiamo il nostro operatore telefonico, e chiediamo se sia possibile usufruire di un’offerta specifica per gli Stati Uniti, in modo da poter chiamare in Italia o all’interno del paese. Altrimenti dovremo utilizzare le chiamate Whatsapp o Telegram per comunicare, ma potremo farlo solamente quando saremo collegati ad una linea WiFi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *