Commercio online nell’era del web 4.0: è obsoleto?

commercio-online-e-commerce-ecommerce

Il boom del commercio online è sotto l’attenzione di economisti ed esperti del settore. Alcuni sostengono che vi siano ancora oggi molti margini di profitto, mentre altri ritengono che il commercio online nell’era del web 4.0 sia obsoleto.
Se siete intenzionati ad aprire il vostro sito e-commerce, ecco alcune riflessioni da tenere a mente.

Commercio online: un settore ancora in crescita

Anche in questo anno la crescita degli utenti e del volume di affari in internet sono cresciuti del 20% circa. Questa crescita è stata costante negli anni e per questo alcuni economisti suggeriscono che vi sarà una battuta di arresto. Ad oggi però queste affermazioni non sembrano suggerire la crisi del commercio online.
Da un lato è vero che, con l’apertura di milioni di siti e-commerce ed un mercato monopolizzato dalle grandi compagnie come Amazon ed Ali Babà, sono diminuite le possibilità di avviare un business online di successo, ma di casi positivi ancora ce ne sono molti.

Internet è lo spazio virtuale dove sempre più utenti passano il loro tempo, navigando soprattutto tramite il proprio smartphone e con il personal computer. Un numero di persone che vi accede sempre più in espansione, continua a favorire la possibilità di vendere online.
Anche il cambiamento degli stili di vita e delle abitudini sta sicuramente rivoluzionando la maniera di fare i propri acquisti. Viviamo in un periodo in cui si ha sempre meno tempo per le nostre attività ed internet permette di fare shopping ed ordinare prodotti direttamente da casa o mentre si è in fila in qualche posto.

I siti e-commerce sono operativi 24 ore al giorno e la spedizione può avvenire in poche ore, inviando la merce direttamente presso l’abitazione del cliente.
Vendere online è il miglior modo per essere sempre presenti ed abbattere le barriere fisiche. Con una semplice immagine o un breve testo, potete accedere a milioni di contatti, eliminando i proibitivi costi della pubblicità classica.

Come avviare un’attività online di successo

Nella maggior parte dei casi lanciare un sito e-commerce è ancora più conveniente rispetto alla apertura di un negozio reale. Costi ridotti, gestioni personalizzate, una maggiore utenza, questi sono tutti fattori decisivi se intendete vendere i vostri prodotti online.
Elettronica, cibo e bevande, benessere e abbigliamento sono solo alcuni dei settori in crescita negli ultimi anni sul web. Gli utenti sono sempre più attivi e maggiormente collegati. Tendono a postare e condividere i loro acquisti, rilasciando feedback e recensioni. Queste attività possono letteralmente diventare la spinta per rendere il vostro sito un vero negozio di successo.

Analizzare i trend è molto importante, come l’analisi della concorrenza e delle modalità di vendita.
Sebbene i negozi fisici sembrano avere ancora la meglio su quelli online, la crescita del settore e-commerce dimostra che ci sono ottime prospettive per un futuro dominato prevalentemente da internet.
Sicuramente siti come ebay ed Amazon hanno rivoluzionato i metodi di vendita ed acquisto e sapere sfruttare questi canali per il vostro business può permettervi in brevissimo tempo di avere ottimi profitti.

Il posizionamento SEO, la presenza di schede prodotto precise e dettagliate e le immagini definite, sono tutti fattori fondamentali per un e-shop di successo.
Non a caso le principali posizioni lavorative ricercate riguardano proprio social media manager, copywriter e altre figure che sappiano come gestire e comunicare sul web.
Un altro aspetto poco considerato, ma alla base di ogni attività di successo, sono le partnership con altre aziende e siti del proprio settore (per il fai-da-te, per esempio, cresce sempre più in Italia l’e-commerce esconti.it). Avere una rete attiva ed affidabile vi permetterà una maggiore visibilità ed uno scambio di informazioni, necessarie sia quando si commercia in internet, sia quando si decide di aprire una qualsiasi attività commerciale.
Ci sono molte agenzie e molti siti che facilitano la creazione di una rete, ma se si preferisce agire da soli, è consigliabile farsi guidare da qualche professionista nell’apertura del proprio sito.

Rischi ed opportunità nell’aprire un e-commerce

La concorrenza è spietata ed organizzata. Se vedete che il vostro prodotto compare tra i primi sui grandi portali e-commerce o su Google, forse è il caso di valutare meglio la scelta di cosa proporre. Il mercato in parte è saturo e per questo è necessario ricercare delle nicchie per assicurarsi la clientela e saper fidelizzare l’utente affinché continui a fare acquisti presso il vostro portale e lo consigli ad altre persone. La maggior parte dei clienti che apprezzano il servizio ed il bene acquistato, tende a fare i suoi acquisti sempre su quel sito. L’apertura dell’e-commerce presenta dei rischi, ma come tutti gli investimenti di questo tipo, presenta ottimi margini di guadagno.

Coloro che possono ricavare il massimo dal commercio elettronico sono sicuramente i produttori dei beni, che in questa maniera possono evitare di passare per grossisti ed altri agenti finanziari, giungendo direttamente al consumatore finale. Non a caso il web è universalmente riconosciuto come la più grande vetrina del mondo.
Eliminando diversi passaggi della filiera commerciale potete anche abbassare il prezzo ed avere una clientela internazionale.

Il settore del lusso e la vendita di beni e servizi particolari presentano ottime prospettive di guadagno. Sono infatti in aumento coloro che preferiscono effettuare acquisti, anche di un certo livello sul web. Oggi, acquistare in internet, è diventato sempre più sicuro e ciò permette di affidarsi con più facilità a venditori, che presentano i loro prodotti direttamente sul sito. La concentrazione di vendita in determinati settori, vi permette di ottenere ottimi guadagni a prezzi molto ridotti.

La concorrenza, naturalmente, è molta e per questo si deve cercare di differenziarsi il più possibile. La comunicazione e l’immagine sono due aspetti fondamentali. L’utilizzo dell’adeguata campagna social e di marketing digitale permette una maggiore visibilità e l’amento della propria clientela.
Molti utenti preferiscono fare certi acquisti solo online per questioni di privacy o per la convenienza in termini di qualità-prezzo di cui possono godere.
Se avete un prodotto difficile da distribuire poiché raro e poco conosciuto, il web vi permetterà di accedere ad una clientela molto attiva e alla ricerca di particolarità, che non trova nei negozi tradizionali.

Detto questo è chiaro che il commercio nel web 4.0 non è obsoleto, ma che al contrario di quanto sostengono gli scettici rappresenta ancora il futuro del commercio, con ottime possibilità di guadagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *