Collaborazioni aziendali, come si sviluppano

Agli occhi dei non economisti, la concorrenza è una fredda corsa di imprenditori o persone di successo verso il maggiore profitto, il numero maggiori di clienti, il miglior posizionamento come prezzo e sul mercato di un prodotto e di un servizio. In effetti, in economia, il concetto di concorrenza ha quasi questo significato e precisamente: condizione nella quale più imprese competono sul medesimo mercato, questa parola va analizzata nel più stretto significato economico e quindi da intendere come l’incontro tra domanda e offerta, beni e servizi che stimolano queste due componenti. Esistono diversi tipi di concorrenza, esiste anche la concorrenza sleale che va a danno di tutta l’economia o di settori di mercato perché incide su equilibri importanti e sono questi ultimi ad essere importanti nell’andamento economico.

Per un’impresa, piccola-media-grande, la concorrenza è sempre un risultato dell’ambiente economico, del mercato, non viene vissuto quindi come una fredda e gelida corsa, è una conseguenza da vivere portando avanti il proprio progetto commerciale, industriale, produttivo. Ed è proprio nella produzione che si vede come la concorrenza sia un concetto fluido non impositivo e non determinante per le imprese che spesso e con esempi importanti trovano importanti forme di collaborazione.

Consorzi, Joint Venture e gruppi di interesse economico

Valeria Zeppilli nel sito di Studio Cataldi spiega le diverse forme di collaborazioni tra imprese, tra queste abbiamo i consorzi, le joint venture e i gruppi europei di interesse economico, tra questi concetti aggiungiamo anche le partnership o partenariato.

In un consorzio due o più imprese tramite un contratto specifico “creano un organizzazione comune per disciplinare o svolgere determinate fasi della loro attività”. Esistono diverse forme di consorzio con diverse strutture organizzative.

Nella Joint Venture, che è sempre temporanea, due o più aziende collaborano su un prodotto, su un servizio aumentando competitività, nuove tecnologie e ricerca, spesso creano un brand potente che rimane nel tempo.

Il Gruppi europeo di interesse economico è una forma di cooperazione tra imprese anche transazionale che opera nell’UE, viene costituita tramite contratto con vincoli economici e giuridici importanti pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

Le partnership sono simili al consorzio e alla Joint Venture, nel settore informatico o ITC hanno importanza assoluta in quanto per l’assemblaggio di un hardware o la composizione di un software si usano componenti fisici o informatici di altre società che spesso rilasciano un certificato di garanzia o qualità.

Esempi di partnership e certificati nel settore ITC

Real Time è un’impresa che si occupa dal 1985 di strumenti informatici per aziende, in particolare software gestionali e questo l’ha portata ha creare un rete importante di aziende partner con cui crea strumenti informatici per grandi, piccole e medie imprese. Tra i nomi importanti troviamo Sap, multinazionale europea speciializzata nel settore ERP che attraverso il progetto Sap Business One certifica i software gestionali integrati di Real Time (Sap Partner, approfondimento). Altri brand importanti che collaborano come partner sono: Qlik, Microsoft, ABC Solutions.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *