Pulizia scale condominio: regole chiare per nessun litigio

pulizia-scale-condominio-regolamento

Una delle maggiori cause di litigio tra condomini potrebbe riguardare la pulizie delle scale, essendo una zona che tutti condividono. Il problema può essere risolto grazie a delle piccole semplici norme da seguire che possono far tornare a scorrere l’armonia all’interno del condominio.
Consigliamo di impiegare qualche minuto della vostra giornata per leggere attentamente questa guida dove saranno presentati alcuni esempi per la risoluzione del problema.

Normativa riguardante la pulizia delle scale e non solo

In primo luogo bisogna stabilire che le pulizie dei luoghi in comune, specialmente delle scale, rientrano nei diritti e doveri dei condomini, secondo quanto stabilito dal Codice Civile, il quale prevede alcuni articoli riguardanti le pulizie che possono risultare di vitale importanza per una felice convivenza tra condomini. Elenchiamoli di seguito:

  • Articolo 1117: questo articolo stabilisce quali sono i locali in comune di appartenenza dell’intero condominio (scale, giardino, locali del primo piano, etc..). Perciò le eventuali pulizie e/o riparazioni e tutti i lavori necessari alle migliorie del condominio vanno effettuati dall’intero. Le spese comportate da queste operazioni vanno suddivise fra tutti i condomini.
  • Articolo 1123: questo articolo stabilisce che le spese effettuate per eventuali pulizie e riparazioni siano suddivise in base al piano in cui un condomino abita, cioè chi abita al piano terra non dovrà versare la stessa somma di denaro di chi abita all’ultimo piano per ciò che concerne la pulizia delle scale o la loro manutenzione.
  • Articolo 1130: questo articolo riguarda il caso in cui qualche condomino rifiuti il pagamento della somma di denaro per eventuali costi di pulizia o manutenzione, argomento che deve essere trattato durante la riunione condominiale. Sarà compito dell’amministratore del condominio occuparsi del problema e risolvere la questione.
  • Articolo 1136: secondo questo articolo, la discussione riguardante le pulizie condominiali deve essere posta a votazioni durante la riunione. Nella prima riunione è sufficiente che la maggioranza conti il 50% più 1; in una eventuale seconda riunione, è sufficiente il raggiungimento di un terzo dei partecipanti.
  • Articolo 1130: questo articolo stabilisce che le operazioni di ristrutturazione, manutenzione e ricostruzione siano a spese dei possessori degli appartamenti dei piani interessati. Ovviamente, il potere spettante ad ogni condomino riguardante le decisioni da prendere per eventuali lavori nelle zone in comune, è basata dalla sua presenza durante le riunioni condominiali. Quindi si raccomanda ad ogni inquilino di parteciparvi per non perdere il suo potere decisionale durante le votazioni finali.

Le imprese di pulizia

Molti condomini, per evitare ulteriori spese, preferiscono organizzare dei turni per la pulizia delle zone in comune: questa tecnica però può essere fonte di litigio perché potrebbe suscitare lamentele verso chi non pulisce oppure pulisce male.
Una soluzione a questo problema è data sicuramente dall’impiego di un’impresa di pulizie. Nell’area di Milano e dintorni, consigliamo https://www.impresadipulizieamilano.com/. Ovviamente contattare un’impresa di pulizia produrrà un costo superiore, però questo può comportare anche diversi vantaggi. Uno su tutti può essere l’eliminazione dei litigi e diatribe scaturite dai turni di pulizie organizzate dai condomini. Un altro vantaggio può essere l’ottima qualità offerta dal servizio dell’impresa, che si preoccuperà di mandare dei professionisti nel settore a svolgere i compiti in maniera molto più accurata.

In più le ditte di impresa di pulizia di maggior efficienza garantiscono le certificazioni ISO9000 e ISO14000 che dimostrano la loro qualità ed efficienza nel campo lavorativo.
I costi delle imprese di pulizie variano in base a diversi fattori che riguardano le dimensioni delle zone da pulire, gli orari e i giorni settimanali in cui devono essere svolte le pulizie.
In ogni caso, prima di scegliere l’impresa giusta, è possibile consultare i vari preventivi offerti e valutare il migliore.

Conclusioni

Per concludere, dopo aver esaminato i vari problemi e le possibili soluzioni, consigliamo di valutare la disponibilità economica dei vari condomini e, se possibile, affidarsi sempre ad una ditta di pulizie, che aiuterà a risolvere il problema dei turni.
Partecipate sempre, inoltre, alle riunioni condominiali così da poter fare valere la vostra scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *